Lo sprint di Cremona di Flavio Nicassio

Lo sport unisce le persone , crea relazioni .. tante volte si sente dire questa frase. In alcuni sport la competizione induce a guardarsi torvi negli occhi o addirittura spiare gli altri per verificare la propria valenza e potenza …. non si è mai contenti del proprio risultato oppure si accampano scuse per certificare il proprio risultato finale .. a quasi 50 anni diciamo che un po' sui campi da gara ( di qualsiasi sport si tratti) ne ho viste … ma la situazione di domenica allo sprint di Cremona ha un sapore davvero forte, diverso ... sono solo... unico iscritto della squadra.. mi pare … pioverà .. forte … seconda esperienza con il triathlon .. qualche timore di organizzazione logistica…cosa metto cosa tolgo, cosa uso ... Bene si parte Arrivo presto, più di trenta minuti prima dell'apertura del ritiro pettorali … parcheggio vuoto .. primo posto … Attendo... recupero la mia busta numerata e ritorno in macchina, posiziono gli adesivi al posto giusto .. più o meno … mi fermo qualche secondo a considerare la destra e la sinistra del casco .. come dice mio figlio dipende se sei dentro il casco o lo guardi …. Spalla sx e polpaccio destro .. tatuaggi fatti .. mamma posso farlo ??? Zaino personalizzato della squadra con cucito il mio nickname .. figo dai !!! Mi guardo in giro siamo in 6 o 7 .. dove sono tutti ??… erano le 5.00 e non riuscivo a dormire .. forse sono arrivato troppo presto. Vado a controllare il percorso stampato sul cartellone all'ingresso .. piove .. tre U da fare con la bici da corsa … e l'asfalto bagnato .. dove è il bagno ??? Poi prima sorpresa .. ciao sei Tu Flavio ?? mi ha detto Mauro che ci sarebbe stato un altro della squadra !! Wowww Piera !! dai in due !! Dttri presente !! Io secondo triplice, lei primo .. bella coppia .. i nostri rispettivi consorti a casa al caldo (e hanno fatto bene :D) Ci scambiamo qualche impressione, qualche consiglio sentito dai nostri compagni, e poi ecco la nuova sorpresa … squilla il cellulare .. numero sconosciuto … rispondo ?? avrà sbagliato numero … ciao sono Fulvio con il cellulare di mia mamma Claudia, siamo qui, dove siete ?? Ecco i sorrisi si scaldano la tensione scende e entrambi io e penso anche Piera, ci sentiamo supportati , informazioni precise, consigli sul campo, ciabatte e felpa recuperate e soprattutto uno spirito di compartecipazione fortissimo !! E piove … freddo .. ma rimangono lì con noi fino al termine della gara!!!.. ad ogni zona cambio un sorriso, un incitamento .. per altro, anche ad ogni virata in piscina ..(benché il suono venga attutito dal pensiero “chi me lo ha fatto fare di essere immerso nell'acqua a 360 gradi “) .. e al traguardo ancor lì ad esultare con noi !! Spirito di squadra !! spirito di gruppo !! non ho parole per ringraziare Fulvio e Claudia per la loro presenza significativa e che ha reso indimenticabile un'esperienza sportiva di “squadra” ! Il body ( il più bello visto in giro) non lo vorresti più togliere .. non solo perché te lo senti stampato addosso (anche perché il mister dice che devi prenderlo stretto !!!!!), ma perché vuoi continuare a far parte di questo gruppo e allora la cena prima dell'Elbaman è anche tua anche se non faticherai lungo le pendici dell'isola!

Giretto in bdc

Haruki Murakami scrive: “Tutti perdiamo continuamente tante cose importanti. Occasioni preziose, possibilità, emozioni irripetibili. Vivere significa anche questo. Ma ognuno di noi nella propria testa – sì, io immagino che sia nella testa – ha una piccola stanza dove può conservare tutte queste cose in forma di ricordi. Un po’ come le sale della biblioteca, con tanti scaffali.

Con Iron Max allo #stonebrixiamanxtri

Pur essendo anche io una sportiva (schiena permettendo), ho sempre guardato al triathlon con grande sospetto ed anche mal sopportazione visto il tempo che lo stesso sottraeva alla mia famiglia…o meglio il tempo che vi dedicava IRONMAX. Per questa ragione ho cercato di non farmi coinvolgere troppo, neanche dalla bella umanità che già vi avevo scorto (atleti e familiari). Se dovevo mal sopportare quanto sopra non mi sarei fatta “irretire”.

Gusport & Team Bike Gussago

Gusport Kafe’ mantiene la partnership con team bike Gussago triathlon anche per il 2018.
L’ottima location e la struttura creata da IVAN ci offre la possibilità di effettuare combinati nel migliore dei modi e avere spazio per un terzo tempo conviviale di tutto rispetto.

Auto Lecci & Team Bike Gussago

Un altro dei nostro sponsor storici, legato al triathlon Team Bike Gussago dalla sua fondazione. Il prezioso supporto di Marco continua anche per il 2018. Presso la sede di Cellatica il team di Marco ci offre meccanica, revisioni e carrozzeria.

Ironman Sud Africa

15 aprile 2018
Antonio Bussolati, Marco Spinoni e Mauro Ciarrocchi sono al via del campionato continentale africano.
La gara si svolge un condizioni climatiche perfette se si esclude un vento fastidioso ma non eccessivo.
Il percorso a detta degli esperti uno dei più belli del circuito wtc ci regala panorami mozzafiato.
Tutti e tre finisher e due qualificati al mondiale hawaiano.
Per la seconda volta il dttri porta nello stesso anno due atleti alla finale mondiale dopo l’edizione del 2016.

Gialdini & Team Bike Gussago

GIALDINI , negozio di riferimento dello sport bresciano per gli amanti dell’outdoor si conferma per il terzo anno importante sponsor del triathlon Team Bike Gussago.
La presenza di Matteo sponsor e atleta lega il nostro team a marchi importanti nel mondo del triathlon presenti nel negozio di via Triumplina.

Serata alla Wuhrer per il DTTRI

Si è tenuta ieri presso Antica birreria Wuhrer la serata di inizio stagione della squadra Triathlon Team Bike Gussago con cena a buffet.
Alcune defezioni ma fortunatamente anche molte adesioni soprattutto dei nuovi tesserati entusiasti della compagnia e del carattere familiare del nostro team.
Per l’occasione sono state consegnate le tessere FITri 2018 e l’abbigliamento per la stagione in corso.
Grazie a tutti per la presenza e a Leo sempre gentile anfitrione.

AZIMUT & Team Bike Gussago

Azimut consulenza finanziaria conferma la sua partnership con Triathlon Team Bike Gussago .
Importante presenza tra i nostri sponsor per la collaborazione delle serate a tema.
Grazie a Ivano atleta e sponsor del team.

Centro Medico Veterinario Cellatica & Team Bike Gussago

Centro medico veterinario Cellatica mantiene il supporto al triathlon team bike Gussago per il quarto anno consecutivo.
Un grazie particolare a Marco sponsor e atleta del Team

Antica Birreria Wuhrer & Team Bike Gussago

Per il quarto anno consecutivo la storica birreria Bresciana con sede in viale Bornata
conferma la sponsorizzazione per il triathlon Team Bike Gussago.
Grazie Leo per la fiducia e il sostegno costante.

TRIATHLON SCHOOL 4 Marzo 2018

Torna oggi 4 marzo l’evento per neofiti organizzato dal DTTRI-Team Bike Gussago.
In una giornata gelida con paesaggio siberiano ben 11 ragazzi hanno provato la prima esperienza nella “triplice”.
Ritrovo alle 08.00 presso il centro “Le Gocce” di Gussago e subito vengono posizionate bici e scarpe in “zona cambio”.
Ore 08.20 si inizia a nuotare. Abbiamo 30’ in cui tutti fanno il loro meglio nella disciplina più tecnica.
Cambio in spogliatoio viste le temperature e alle 09.15 partenza in bici (MTB).
Giro di 41 km in Franciacorta mantenendo il gruppo compatto.

NATALE IN CASA DTTRI

Come lo scorso anno replicato con successo il brindisi di Natale alla Stella di Gussago.
Il ritrovo in vetta per le 11.30 con taglio di panettoni e bevande è stato raggiunto in modi diversi.
Un gruppo in MTB, chi in bici corsa, chi di corsa e altri con un doppio nuoto+corsa...insomma solo l’imbarazzo della scelta.
Come al solito impagabile in questo gruppo il supporto di mogli e compagne che permettono la perfetta riuscita dell’evento.
Grazie a tutti i presenti e auguri

Pagine

Triathlon Team Bike Gussago, Scrivono di noi

  • Autore
    IL PUNTO - Giugno 2018
  • Tre compagni di squadra, un tour bellissimo in un paese incredibile e due qualifiche al mondiale hawaiano... what else?
    Autore
    Lilina Golia
    Corriere Brescia del 12/05/2018
  • Le Hawaii sempre più vicine al triathlon team bike Gussago DTTRI. Ciarrocchi dopo 7 partecipazioni all’ironman, questa volta è a Kona per l’ultraman.
    Autore
    Mauro Mattei
    Bresciaoggi 9/12/2017
  • oggi 15/10/2016 sull'inserto della Gazzetta dello Sport - SportWeek: GLI ITALIANI Restando alla categoria "maturi" (o vintage, o saggi: fate voi), tra quelli in gara c'era il pesarese Massimo Casoli, 71 anni. Ha finito in quasi 15 ore al 2.068° posto della classifica generale. Addirittura seconda nella sua categoria, invece, Federica De Nicola, 23 anni, futuro medico e atleta della Dds di Settimo Milanese. Il suo 10h 37' è una conferma: è lei la promessa azzurra di questa specialità, anche perchè una ventenne in grado di eccellere nell?Ironman è abbastanza rara a vedersi. Ottima anche la
    Autore
    Andrea Arcobelli
    SportWeek del 15/10/2016 pag 71
  • Come rito scaramantico, nei prossimi due mesi si eserciteranno a ballare la hula. Niente gonnellino di paglia e collana di fiori, ma scarpe da corsa, muta e bicicletta. Questo il bagaglio degli uomini di acciaio, figli della leonessa, pronti a sbarcare alle Hawaii. Destinazione: Kona, la grande isola, teatro del Campionato Mondiale di Ironman (distanza regina del triathlon) che si disputa dal 1978, all’ombra del vulcano Kilauea. L’8 ottobre, dalla spiaggia della baia di Kailua, partiranno 2300 atleti in rappresentanza di tutti i continenti. Dodici gli italiani qualificati e, per la prima
    Autore
    Lilina Golia
    Corriere della sera - inserto Sport - 10 agosto 2016
  • Silvia Vezzini,avvocato bresciano classe '73, è la nuova campionessa d'Italia di triathlon per la classe M1. La portacolori del Team Bike Gussago (nella foto sul podio con tutti i premiati) ha ottenuto questo importante risultato grazie al successo di classe (10° posto assoluto) nella gara disputata domenica a Recco, una prova che ha visto al via oltre 900 atleti. Per i tempi di tutto rispetto, anche in considerazione della durezza del percorso: 27 minuti per i 1500 metri di nuoto in mare, 1h27' per il tracciato di 44 chilometri in bicicletta e poco meno di 43 minuti per i 10 chilometri a
    Autore
    Giornale di Brescia del 07/07/2016
  • Cos'è ? Si chiama «Ironman» una delle distanze standard del triathlon, sport caratterizzato dall'insieme di tre discipline: nuoto (3,86 km), ciclismo (180,260 km) e corsa (42,195 km, cioè una maratona). Le distanze sono le stesse per uomini e donne «Ironman: se vuoi, puoi» La lezione di Ciarrocchi Lui ne ha disputati 31, ora insegna alla gente comune: «È per tutti» Giusto per chiarire subito le cose ai profani: l’ironman è la branca più massacrante del triathlon. Tre chilometri e 86 metri di nuoto, 180 chilometri e 260 metri di bici e, poi, per gradire, una maratona, ovvero 42 chilometri e
    Autore
    di Lilina Golia
  • Muscoli allenati e volontà di ferro: la carica degli adepti dell'Ironman Il Triathlon Team Bike conta 65 tesserati, molti dei quali si dedicano alla specialità più estrema. Gussago di Federico Bernardelli Curuz "Dream big and dare to fail" sogna in grande e osa fallire. Portarsi al limite e spingersi oltre è nella natura dell'uomo, è il segreto dell'evoluzione, è forse, uno dei significati più reconditi della vita stessa. Di certo questo è lo stile di vita nonchè il mantra scelto dai granitici atleti del Triathlon Team Bike Gussago, gruppo nato nel febbraio 2015, con sede in viale Italia 17 (
    Autore
    Federico Bernardelli Curuz
    Giornale di Brescia del 30/10/2015
  • Ciarrocchi sotto le dieci ore e qualificato per i mondiali di Kona 2016. E Davide Dancelli cancella il terribile infortunio: «Mi spinge la passione» Zerotrentatriathlon e Team Bike Gussago si confermano società trainanti nell'ambito bresciano del triathlon: e la conferma è giunta dalla tappa dell'Ironman di Maiorca.Le due società bresciane, insieme al Cus Brescia, hanno portato 19 atleti della nostra provincia a gareggiare tra gli oltre 2500 iscritti nella gara che ha messo a disposizione i pass per i Mondiali che nell'ottobre 2016 si disputeranno a Kona, nelle Hawaii. E uno di questi è
    Autore
    Alessandro Mafessoli
  • Alla sfida di Maiorca c'erano 19 bresciani Dancelli al traguardo due anni dopo un incidente L'ironman è l'uomo della porta accanto. L'awocato che macina chilometri in bici­ clettatra un'udienza e una cena in famiglia. L'operaio che tra una notte in fabbrica e una passeggiata con i figli indossa le scarpe da running per allenarsi almeno venti ore la settimana e affrontare tipiche sfide da uomo d'accia­io. Il vero ironman che si di­stingue per la tenacia e non teme il sacrificio è un uomo co­me Davide Dancelli, il grafico pubblicitario 49enne di casa a San Zeno che una settima­na fa a Maiorca
    Autore
    Barbara Bertocchi b.bertocchi@giornaledibrescia.it

Vieni a provare il triathlon a Brescia

Tutto più semplice se fatto assieme ad amici

Il Triathlon è uno sport apparentemente complesso ma molto più semplice di tanti sport con mille regole e comportamenti. Vieni a provare con noi e vivi un ambiente nuovo fatto di persone e amici che hanno voglia di fare gruppo e divertirsi assieme.

Se sei una donna e vuoi tesserarti i primi due anni te li regaliamo noi

Il settore giovanile

Le nuove generazioni possono finalmente dedicarsi a più discipline, il nuoto, la bici e la corsa, quali sport migliori per far crescere i nostri ragazzi?
Un team di specialisti per portare i giovani ad allenarsi con le giuste motivazioni, lasciandoli esprimere in modo libero ma soprattutto divertendosi e mantenendo il giusto equilibrio tra studio e doveri scolastici con lo sport

partners & sponsors

Alba Consulting  - dttri triathln Brescia